I 10 duellanti più forti di Yu-Gi-Oh!

Odion

Il singolo duello di Odion contro joey è uno scontro molto bello, e il tutto è reso ancora più bello dal fatto che joey, insieme al resto delle persone che stanno assistendo al duello, crede che odion sia in realtà marik.

Il deck di Odion è uno di quelli più affascinanti della serie, usando tantissime carte specializzate che non sono state mai viste in nessun altro luogo, in particolare le sue carte trappola, che si rivelano le più interessanti.

Il ruolo più importante di Orion lo abbiamo fuori dall’arena, quando gli viene chiesto di tenere a bada Yami Marik. Quando Odion è reso incosciente e Yami Marik viene liberato veniamo a conoscenza di quanto potere Odion ha dovuto esercitare per cercare di tenere a freno le ombre.
Duella una sola volta, e viene fermato dalle abilità di Joey, anche se in realtà a Odion non interessa vincere, solo proteggere Marik.

 

Dartz

L’antagonista principale della quarta stagione, Dartz, mette in difficoltà sia Yugi che Kaiba. Il piano finale di Dartz è evocare un mostro chiamato Leviatano, e anche se alla fine viene sconfitto, l’impresa richiede il talento e le abilità dei due duellanti più famosi di Duel Monster.

Il deck di dartz si focalizza sul sigillo di Oricalcos, e usa tutta una serie di carte che potenziano il potere ultimo che questa carta porta con se. Tutti i suoi mostri guadagnano punti di attacco e riunisce una potenza che all’inizio è schiacciante sia per yugi che kaiba.

 

Noah

Il duello tra Noah, il terzo figlio di kaiba senior che nessuno ricorda e Yugi è uno dei più belli dell’intera serie, questo perché noah gioca in un modo particolare che pochi altri duellanti seguono.

Invece di cercare di debilitare il suo avversario, noah cerca di mantenere in equilibrio il gioco per più tempo possibile, accumulando life points e mostri, in modo che sia difficoltoso se non impossibile sconfiggerlo dopo.

La strategia di vittoria di Noah include Shinato e una serie di carte atte a ristabilire i suoi life points, e il suo deck è fortemente ispirato alla creazione della terra, il che è appropriato visto il suo nome biblico.

 

Marik

Sicuramente il cattivo più importante di tuta la serie classica di Yugioh, Marik possiede la potente carta Drago Alato di Ra, che da sola basterebbe per la sua posizione in classifica.
Anche senza questa carta Marik si rivela un nemico davvero potetente, e il suo arco dura più di tutti gli altri.

La sua strategia consiste nel debilitare il più velocemente possibile il suo avversario per poi tirare fuori Drago Alato di Ra, di cui conosce tutte le abilità nascoste, dandogli un grande vantaggio sul suo nemico.

 

Pegasus

Pegasus è il creatore di Duel Monster, e già questo basterebbe. Ma dalla sua ha anche  l’occhio del millennio, che lo rende capace di leggere dentro la mente dei suoi avversari e anticipare la loro mossa successiva. Anche senza l’occhio, il deck Toon di Pegasus è  potente quanto basta per schiacciare avversari anche molto forti.

Il deck di pegasus è strutturato in modo da sfruttare al meglio il suo occhio del millennio, e yugi è messo davvero alle strette fino a che non riesce a trovare un modo per nascondere i suoi pensieri all’avversario.

 

Yami Bakura

Una presenza fissa su Yugioh, questo personaggio ha diversi momenti per brillare attraverso le 5 stagioni, specialmente nell’ultimo arco dell’ultima stagione.

Il deck di bakura è sempre in evoluzioni, ma è sempre uno dei più terrificanti e inquietanti della serie, lavorando per indebolire i suoi avversari, usando il loro naturale istinto contro di loro in modo crudele e profondamente efficace.

Anche se bakura arriva solo ai quarti di finale nella città dei duelli, il suo duello contro marik prova esattamente quanto potente possa essere. Questo duello è uno dei tanti in cui marik è in grado di vinceere grazie alla sua conoscenza di drago alato di ra.

 

Joey

Joey è il miglior amico di yugi, e perde più duelli di quanti avrebbe dovuto, e questo perché è decisamente troppo buono. Che sia combattendo per proteggere sua sorella o i suoi amici, Joey ha sempre qualcosa per cui valga la pena lottare, e trova sempre un modo per farlo.

Il suo deck non contiene le carte più rari o più forti, ma riesce a vincere usando sia il cuore che l’intelligenza.

 

Rafaek

Yami Yugi non perde di certo molti duelli, in fondo è il protagonista di una serie di duelli, quindi è logico che vinca la maggior parte del tempo.

L’unica vera sconfitta la soffre per mano di Rafael, che riesce a battere yugi al suo stesso gioco.

Il deck di rafael è composto di mostri guardiani, ed è qualcosa che lui reputa prezioso sopra ogni altra cosa, dopo aver perso la sua famiglia in un incidente in mare.

 

Seto Kaiba

Il rivale storico di Yugi, man mano che la serie va avanti questi due combattenti mettono da parte la loro rivalità per unirsi contro nemici troppo potenti per uno solo di loro.

Ovviamente, la carta simbolo di Kaiba è il drago bianco occhi blu, una delle carte più potenti del gioco, più potente anche del mago nero, la carta simbolo di yugi.

Anche così però, yugi trova sempre modi per sconfiggere il deck superpotente di Kaiba , ed emerge vincitore in quasi ogni duello che affrontano. La loro rivalità è fiera e impressionante, e il suo deck è uno di quelli meglio costruiti della serie. La loro rivalità è qualcosa che ossessiona Kaiba in modo veramente morboso a volte.

Kaiba ovviamente tiene molto a sconfiggere i suoi avversari, e il suo deck riflette questa sua brutalità.

 

Yami Yugi

So boni tutti a vince quando sei posseduto da uno spirito coatto. Il piccolo yugi ha un alleato molto potente ogni volta che duella, ed è il faraone Atem, che lo guida e lo consiglia per portarlo sempre alla vittoria.

Il deck di yugi è pieno di mostri memorabili come mago nero e kuriboh, che in qualche modo riesce sempre a tirare fuori nel momento esatto in cui gli servivano.

Il modo in cui combatte yugi riflette il rispetto e la cura che lui ha per le proprie carte, e crede che combattere con onore e rispetto sia il modo migliore per trovare il cuore delle carte.

Ovviamente, essendo il protagonista della serie, è ovvio che vinca praticamnete tutti i duelli che affronta, ma anche così il personaggio rimane affascinante e ben caratterizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.